Teoria e tecnica del linguaggio radiotelevisivo

Il corso prevede lo studio del sistema televisivo italiano: la sua nascita ed il suo sviluppo, l’accostamento della TV commerciale a quella pubblica, il graduale passaggio dalla TV generalista a quella tematica e specializzata. Viene al contempo presa in esame la “grammatica” televisiva e analizzata la logica dei palinsesti e la struttura dei principali generi della TV. Particolare attenzione è rivolta alle possibilità interattive del mezzo televisivo nell’epoca della convergenza e della multimedialità digitale: il passaggio dai canali monodirezionali a quelli bidirezionali e la conseguente integrazione dei dati digitali televisivi con qualsiasi altro flusso di dati digitali circolante sulle reti telematiche mondiali. Il corso prevede inoltre un’analisi dei metodi e delle tecniche di produzione dei programmi televisivi.

Bibliografia di riferimento:

  • G. Ganino, Teoria e tecniche del linguaggio audiovisivo, Unità didattica predisposta dal docente Giovanni Ganino
  • E. Menduni, I linguaggi della radio e della televisione. Teorie e tecniche, Laterza, 2003