Sociologia del turismo

Esame a scelta afferente al Corso di Laurea triennale in “Operatore del turismo culturale” presso l’Università di Ferrara, facoltà di Lettere e Filosofia, dipartimento C.A.R.I.D.

Il turismo viene sempre più considerato tra le attività che caratterizzano la vita moderna: la sociologia quindi si interessa ad esso sia come fenomeno in sé sia come punto di vista sulla modernità. Non solo le crescenti dimensioni del fenomeno turistico attirano l’attenzione delle scienze sociali, ma anche viene visto nel turismo, nel suo mutamento e impatto, un elemento sintomatico di più generali tendenze socioculturali della società contemporanea. In particolare forme evolute come quella del turismo culturale vengono collegate alla formazione ed espressione delle identità attorno a cui si organizza la vita dei contemporanei.

Il corso si propone di introdurre lo studente agli studi sociologici sul turismo, dai primi riferimenti al dibattito contemporaneo, ricostruendo i diversi ‘sguardi’ sul mondo aperti dal viaggio. A partire dalle osservazioni sulla figura dello straniero e del flâneur, si passa allo studio del turismo di massa, tracciandone l’impatto economico, sociale e culturale. Infine si arriva a considerare le pratiche emergenti del fenomeno turistico (le diverse forme di turismo ‘alternativo’), prendendo in considerazione gli approcci che tentano di interpretarle, indagando in particolare le connessioni tra turismo e postmodernismo. In tal modo emerge come, nella ‘società dell’incertezza’, la figura del turista, in un tempo non lontano ancora collocata tra quelle devianti, sia ora diventata emblematica del soggetto contemporaneo, alla ricerca di nuovi modelli di costruzione dell’identità.

In relazione a questa viene in particolare proposta una riflessione sull’identità dello ‘spazio culturale europeo’ espresso dalle ‘città di cultura’ e dalle loro reti europee, alla ricerca del grande evento che ne consolidi un’immmagine specifica facendone centri di attenzione continentale e non solo. In particolare ci si sofferma sul programma dell’Unione europea ‘Città europea della cultura’, tramite il quale le città che vi hanno partecipato, dal 1985 in poi, si sono impegnate non solo in una grande operazione di city marketing , per cittadini e turisti, ma mostrano vincoli e opportunità dello spazio culturale europeo che si va delineando.

Bibliografia di riferimento:

  • M. Benvenuti, Unità Didattica, Sociologia del Turismo, Introduzione alla problematica ed Esercizi, Università di Ferrara: CARID
  • P. Corvo, I mondi nella valigia. Introduzione alla sociologia del turismo, Milano, Vita & Pensiero, 2003
  • M. Sassatelli, Identità, cultura, Europa. Le “Città Europee della Cultura”, Milano, FrancoAngeli, 2005
  • M. Augé, Disneyland e altri non luoghi, Bollati Boringhieri, Torino, 2006